ADOZIONI A DISTANZA:
UNA RESPONSABILITA' 

Il tema delle adozioni a distanza è molto delicato. Chi effettua un'adozione a distanza prende su di sé un impegno che coinvolge non solo se stesso ma soprattutto un bambino ed un'intera comunità. Per questo vi chiediamo di riflettere sempre il più possibile prima di effettuare un'adozione a distanza. Prendi visione del regolamento.

 

 

- L'adozione a distanza non da' alcun diritto sul bambino "adottato".
- Le adozioni a distanza sono TUTTE effettuate con l'orfanotrofio cattolico di Ankoufafa - Fianarantsoa.
- L'adozione ha inizio nel momento in cui viene effettuato il primo versamento e viene comunicato all'associazione la volonta' di adottare un bambino a distanza e la data di inizio della stessa adozione.
- La quota e' di euro 26,00 al mese, e può essere pagata mensilmente, annualmente, semestralmente, o anche per 2 3, 4 ecc.. mesi alla volta (l'associazione provvede a inviare i bollettini precompilati)
- L'adozione viene sospesa nel momento in cui non vengono pagate le quote di 4 mesi consecutivi.
- Se si vuole disdire un'adozione, bisogna comunicarlo scrivendo all'Associazione una lettera A/R, al momento dell'ultimo versamento che si intende effettuare.
- I soldi versati sul ccp dell'Associazione vengono donati direttamente all'Orfanotrofio, senza che da essi venga detratta altra quota per i progetti dell'Associazione in Italia o in Madagascar.
- E' chiaro che la quota che ognuno versa, va a contribuire al sostentamento di tutti i bambini presenti nell'orfanotrofio: cio' al fine di non creare differenze tra gli stessi.
- Eventuali regali possono essere fatti ai bambini, ma si raccomanda di prediligere giochi di societa' e simili al fine di non creare disparita' tra i bambini.
- l'Associazione si premurera' di fare avere ad ogni famiglia adottante foto e notizie del bambino. Informazioni che raccogliera' durante le 2-3 missioni che vengono svolte annualmente in Madagascar da volontari, personale medico e paramedico.
- Ogni famiglia che adotta un bambino a distanza puo' entrare in contatto con l'Orfanotrofio tramite e-mail, telefono, posta tradizionale, per avere notizie su di lui.
- si sconsiglia di prendere decisioni arbitrarie, ma di chiedere sempre conferme all'Associazione o a Suor Annunziata, direttrice dell'Orfanotrofio di Ankoufafa.
- il bambino non si "sceglie". Per iniziare l'adozione, bisogna comunicarlo all'Associazione; sara' quest'ultima a fornire il nominativo del bambino "adottato" e tutti i dati ad esso relativi